lunedì 27 giugno 2016

Un racconto dal mondo di Godbreaker

Poco più di tre anni fa (per la precisione il 6 giugno 2013) usciva in libreria, pubblicato da Salani, il mio Godbreaker
In quel momento io ero al mare a Malta, e mi ricordo che i primi giorni dopo l’uscita, al mattino, scendevo nella hall dell’albergo con il portatile sotto il braccio per attaccarlo al WiFi e vedere se qualcuno mi aveva cercato su FB per dirmi qualcosa.
Mi faccio quasi tenerezza da solo, per quanto ero idiota :-D
Come libro non è stato proprio un successo commerciale (non l’ho mai nascosto), ed è già fuori catalogo dall’anno scorso, ma, per un motivo o per l’altro, tra i miei romanzi rimane ancora oggi quello a cui sono più affezionato. Per questo (ossia per la nostalgia della compagnia che mi tenevano quei personaggi) e per altri (fondamentalmente perché i lettori me lo hanno chiesto più volte e perché cullavo l’idea da un bel po’ tempo), qualche mese fa ho scritto un racconto ambientato nel mondo di Godbreaker
E oggi, quasi a festeggiare il terzo compleanno del romanzo, ho deciso di distribuirlo in pubblico.

Si intitola Il cuore di una belva, ed è una storiella breve, di sole 74.000 battute (o poco meno di 13.000 parole, per chi preferisce il sistema di conteggio anglosassone). 
È gratis. Per ora l’ho caricato su File Dropper: potete scaricarlo cliccando sul link sotto il post oppure dalla pagina qui sopra I miei scritti free, e farci letteralmente tutto quello che volete, anche metterlo in download su altre piattaforme se vi gira. È tutto vostro.
L’epoca è il Nono secolo (l’anno preciso è l’867, ma nel racconto non viene detto). 
Il luogo è Costantinopoli. 
Il protagonista è Siaghal. 
Quando aveva meno di vent’anni. 
E ovviamente si parla di dèi e di mostri, di magia e di acciaio, di sentimenti eccessivi e di scelte difficili. 


Siaghal oggi, nella bellissima
interpretazione di Fabio Babich
Fisicamente il file fa schifo e lo so. Il massimo che posso fare è chiedere scusa. Non possiedo né so usare i programmi necessari a fare un bel lavoro, quindi vi dovrete accontentare di un banalissimo, spoglio pdf senza nemmeno una copertina (come avrete intuito, non so nemmeno disegnare :-P ) 
Se in futuro dovessi imparare a fare le cose per bene, o dovesse capitarmi in mano un’immagine (free) adatta per la copertina, magari produrrò un file più gradevole alla vista e lo metterò in download gratuito al posto di questo. 

Scrivere questa storiella mi è piaciuto (limitatamente a quanto mi possa “piacere” scrivere, attività con quale in generale non ho un bel rapporto), quindi non è detto che non mi venga voglia di scriverne altre (il problema, manco a dirlo, non è tanto la voglia quanto il tempo…) Magari sul passato di altri personaggi (ipoteticamente, per par condicio a un racconto su un giovane Siaghal dovrebbe seguire un racconto su un giovane Naire), o sul loro futuro dopo gli eventi raccontati in Godbreaker.

In ogni caso, se vi va di leggerlo e poi vi piace fatemelo sapere, perché se so che c’è dell’interesse da parte vostra sono incentivato anch’io a scriverne ancora. Naturalmente si fa tutto per il puro gusto di farlo: non l’ho nemmeno messo in vendita a 99 centesimi su Amazon, anche perché, come dicevo, non sarei stato capace di produrre il file necessario. Quindi nessuno è “costretto” a fare o dire nulla, né io né voi.
Mi resta da farvi una sola domanda: avete voglia di seguire Siaghal nei vicoli bui della Costantinopoli di dodici secoli fa? ;-)


Un racconto dal mondo di Godbreaker

 

13 commenti:

  1. A me è piaciuto un sacco ^_^ E poi Siaghal è Siaghal <3

    RispondiElimina
  2. Godbreaker ce l'ho nella coda di lettura dei romanzi (che è chilometrica), al contrario di quella dei racconti, che di recente si è parecchio accorciata. Questo racconto lo posso leggere anche prima del romanzo volendo o mi spoilera cose/mi mancherebbero dei presupposti per godermelo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È pensato per essere letto DOPO il romanzo :-P

      Elimina
  3. Acc... e dunque niente seguito del romanzo?
    Lo scarico volentieri.

    RispondiElimina
  4. Trovami qualcuno disposto a pubblicarlo, e io te lo scrivo :-D :-D :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh, vale la pena di provarci,mica posso farne a meno. :)

      Elimina
  5. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  6. Volevo dirti che Godbreaker è spettacolare! !Mi è piaciuto moltissimo...Ci sono pochi autori che sanno creare dei capolavori e tu sei sicuramente uno di questi ,sopratutto con questo libro che è una vera perla!
    Complimenti! !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La mia recensione sul tuo libro sul forum che frequento..Se ti va puoi leggerlo 😊😊😊😊😊
      "Davvero molto bello.
      Questa volta il nostro caro Luca ha superato sè stesso.Ho letto quasi tutti i suoi libri che sono comunque molto belli,ma qui è tutta un'altra cosa,qui si parla di protagonisti che ti prendono subito (non smetterai di tifare sia Liàthan sia Edwin),di una storia per niente banale ,ma eccezionale, con scontri e dialoghi molto avvincenti e persino di personaggi mai incontrati fino ad ora (Il re Fungo ,Naire :heart: l 'annegatore )come di personaggi già incontrati in altri libri ma descritti in un modo che solo il nostro Terenzi ha.
      Ma il top,almeno per me ,è stato Edwin.Descritto fisicamente quasi come un ragazzo che potremmo incontrare per strada,(niente bellezza splendido splendente alla Edward Cullen)esso vive di vendetta ed è disposto a tutto pur di ottenerla in una maniera quasi ossessiva (ma a noi ci piace :drool:)che lo rende un personaggio complesso all'inverosimile.Niente lo fermerà.Quasi niente.
      In conclusione davvero una bella opera, di quelle che si scrivono una volta ogni morte di Papa ma che ci fanno sperare (e alcune volte ottenere)in un fantasy italiano persino superiore a quello Americano o Inglese."

      Elimina
  7. Bello!!!
    Mi è piaciuto molto.
    Adesso ho appena iniziato "Di metallo e di stelle" e mi sembra molto promettente!

    RispondiElimina